Come creare una presenza on line

Come creare una presenza on line

Per qualsiasi brand moderno, indipendentemente dal settore, una presenza on line è fondamentale.

Le aziende B2C devono interagire con i consumatori su piattaforme digitali, mentre le B2B possono utilizzare queste stesse piattaforme per posizionarsi come “leader di pensiero”. Aziende senza Twitter o Instagram attivi sono invisibili. Queste piattaforme sono i modi più semplici e veloci per comunicare con il pubblico di pertinenza.

Ma i nuovi brand spesso fanno fatica nel costruire questa presenza.

  • O non riescono ad analizzare esattamente le tipologie di contenuti per il loro pubblico
  • O semplicemente si arrendono quando non vedono risultati immediati.

La crescita dei social media è lenta: le pagine devono essere costantemente aggiornate, monitorate e curate.

Che cos’è esattamente una “presenza on line?”

“Presenza Digitale”. Questo termine si riferisce alla presenza di account social media attivi e facilmente identificabili. Sebbene il termine “social media” sia molto ampio, in genere fa riferimento a una manciata di piattaforme principali: Facebook, Instagram, Twitter, LinkedIn e TikTok.

Queste piattaforme sono tutte molto diverse tra loro. Sebbene vi sia una sovrapposizione, la base di utenti e il contenuto ideale sono drasticamente diversi. Ad esempio, un video breve e virale funzionerebbe bene su TikTok, orientato agli adolescenti, ma non su LinkedIn orientato al business.

Comprendere le esigenze di ogni pubblico in relazione a queste piattaforme è una componente chiave per costruire un’impronta digitale.

Twitter è principalmente basato sul testo e il suo limitato di 140 caratteri significa che le frasi brevi e incisive sono l’ideale. Twitter può ospitare contenuti come immagini e video, ma gli utenti si aspettano l’interattività oltre ogni altra cosa. Le aziende dovrebbero interagire con utenti, celebrità e altri brand.

Instagram è principalmente incentrato su immagini e video. Immagini luminose, audaci e accattivanti sono ciò che funzionano su questa piattaforma.

Facebook sta attualmente andando molto bene con i contenuti video di lunga durata. Sebbene i contenuti video possano funzionare bene su Instagram, le aziende dovrebbero anche sfruttare questo social network.

Cosa significa “buoni” contenuti?

Le specifiche di questo dipendono dal pubblico, dalle loro esigenze e aspettative. Ma in senso generale, il contenuto dovrebbe avere una delle seguenti caratteristiche: Emozionale, Educativa o Divertente.

Il contenuto emotivo è progettato per suscitare una risposta specifica. Sebbene questo possa essere collegato direttamente a un prodotto o servizio specifico, i brand moderni stanno riscuotendo successo semplicemente introducendo contenuti che si riferiscono solo al loro marchio in senso lato.

I contenuti educativi cercano di rendere i consumatori più consapevoli o informati. Può essere specifico per un prodotto: un breve video può evidenziare una o due caratteristiche importanti di esso. Ma può anche essere correlato al settore nel suo insieme: un produttore di alimenti vegani potrebbe avere successo twittando link a ricette biologiche vegane.

Scopri perché i consumatori acquistano o utilizzano un prodotto e capisci come questo si adatta al loro stile di vita. La creazione di contenuti (o anche la condivisione di contenuti preesistenti), fa si che il brand riesca a comprende le esigenze del cliente oltre a comprendere meglio la relazione transazionale.

L’intrattenimento è una categoria ampia, ma è effettivamente un contenuto ritenuto “divertente” o “interessante” ma non promuove il marchio in alcun modo diretto. Ciò include video divertenti generati dal marchio o anche collegamenti ad articoli interessanti. Un brand che si occupa di fitness può condividere il regime di allenamento di una celebrità.

La creazione di una varietà di contenuti che rientrano in queste categorie è di fondamentale importanza per i nuovi marchi. Questo è il modo migliore per apprendere quale contenuto è più efficace.

  • Cosa condivide il pubblico di destinazione?
  • Su cosa è più probabile che commentino?

Più persone interagiscono con un brand sui social media, più è probabile che gli altri utenti lo vedano.

Usa il targeting per le parole chiave

Si chiamano parole chiave per un motivo. Sono i termini importanti usati per il settore, il brand e il pubblico di destinazione. Monitora e utilizza le parole chiave di cui parlano attivamente altri brand e utenti.

Oltre a ciò che è nuovo e degno di nota, i nuovi brand devono assicurarsi di utilizzare parole chiave che aiuteranno i clienti a trovarle. Ciò include query di ricerca del settore e hashtag specifici. Crea contenuti che utilizzino queste parole e rispondano a queste domande. Un fornitore di materassi può scegliere come target la frase “qual è il miglior materasso?” creando un blog che tenti di rispondere a questa domanda.

L’uso corretto delle parole chiave crea il successo a lungo termine.

Come accennato in precedenza, tutte le piattaforme di social media sono diverse. Sebbene di solito ci siano alcune sovrapposizioni, gli utenti di Instagram potrebbero cercare un particolare settore in un modo molto diverso rispetto agli utenti di LinkedIn. Qualcuno alla ricerca di una nuova sedia da ufficio su Instagram probabilmente ne ha bisogno solo per uso personale. La stessa ricerca su LinkedIn potrebbe invece tradursi in “sostituire le sedie di un intero ufficio”.

Contestualizza i contenuti in base alla piattaforma, il pubblico e le loro esigenze.

È anche importante concentrarsi sulle parole che le persone dovrebbero associare al marchio. Usa queste parole in tandem con altre chiavi per creare una forte identità attorno a un brand.

Questa è una maratona infinita

Per i nuovi brand, i primi mesi sui social media richiedono la volontà di sperimentare cose nuove e un sacco di determinazione. La presenza sui social media si sviluppa e si affina nel tempo. Anche il più grande team di social media con risorse illimitate non sarà in grado di fare magie dall’oggi al domani. Le nuove attività devono affermarsi online, ma questo richiede mesi.

Spesso, i nuovi marchi abbandonano le loro pagine o strategie quando non vedono risultati immediati. Più tempo e impegno vengono spesi per accrescere una presenza, migliore sarà il risultato.

Vuoi avviare la tua stazione Radio?

Vuoi avviare la tua stazione Radio?

È più facile di quanto pensi!

Se hai sempre sognato di lanciare la tua Radio ma non sai come procedere, posso aiutarti praticamente in ogni aspetto:

  • dalla pianificazione iniziale,
  • alla piattaforma tecnologica,
  • agli aspetti pratici della gestione della tua stazione.

Ho progettato questa breve guida per farti iniziare il tuo viaggio radiofonico e per darti un’idea su alcune delle apparecchiature, del software e delle piattaforme che dovrai considerare.

Perché la Radio?

In primis, quando ascolti una Stazione Radio, stai ascoltando qualcosa che sta accadendo “adesso”, cosa che spesso spinge le persone a continuare ad ascoltare.
Poi è anche un’esperienza “condivisa”: ascolti esattamente lo stesso contenuto di tutti gli altri ascoltatori e ti senti parte di una comunità più ampia, con interessi condivisi.

Ciò non significa che l’intrattenimento “su richiesta” non debba essere considerato.

La generazione “On-Demand” si aspetta di poter usufruire di contenuti come e quando desidera!
Ecco perché una combinazione di “output” dal vivo e contenuto on-demand è la formula vincente!

 

 

1. Quale metodo di trasmissione vuoi utilizzare?

Streaming/Web

E’ la risposta più accessibile per la maggior parte delle Stazioni in quanto non richiede costose apparecchiature di trasmissione e minori licenze di trasmissione. La web Radio in streaming ha anche il vantaggio di essere la più accessibile per i tuoi ascoltatori che la possono ascoltare utilizzando computer, dispositivi mobili, altoparlanti intelligenti ed altro.
Controlla la mia pagina web radio per maggiori informazioni.

FM tradizionale

In Italia, l’accesso alle trasmissioni FM è regolamentato dalla legge e richiede specifiche licenze di trasmissione, oltre al copyright della musica. Sono inoltre necessarie apparecchiature di trasmissione fisiche e l’accesso a un sito di trasmissione adeguato. Questa tipologia è la più onerosa.

DAB/DAB+

IL DAB è uno standard di trasmissioni radiofoniche digitale. Il DAB+, integra il codec audio HE-AAC+ e da la possibilità di trasmettere immagini.
Da giugno 2019 tutti gli apparecchi radio e autoradio, sono distribuite con l’interfaccia per la ricezione del segnale DAB e/o DAB+”.
Da gennaio 2020 non possono più essere vendute apparecchiature prive di tale tecnologia.

Se sei nuovo nel settore, ti consiglio di partire con una web Radio come prima piattaforma.
La trasmissione sul web richiede poche attrezzature e la minore regolamentazione ti permette di andare in onda velocemente e iniziare a costruire quello che sarà lo “zoccolo duro” dei tuoi ascoltatori.
La web radio offre il più alto potenziale di ascolto poiché, praticamente, quasi tutti hanno almeno un dispositivo in grado di ricevere la tua Stazione.

Quante persone conosci che portano una Radio FM in tasca?!

 

 

2. Come creare contenuti?

Una volta definito il come riuscire a trasmettere, la sfida successiva riguarda il cosa trasmettere e, cosa ancora più importante, come creerai quel contenuto!
Se desideri fare trasmissioni dal vivo e creare contenuti – con ospiti o band – “dal vivo”, avrai bisogno di un tipo di studio che ti consenta di combinare e controllare tutti i componenti del tuo prodotto Radio.

Mixer

Il ruolo del mixer è fornire il controllo di più sorgenti audio e combinarle in un’uscita “mista” pronta per la trasmissione. Un mixer di trasmissione è essenziale per qualsiasi studio radiofonico che desideri incorporare qualsiasi fonte microfonica dal vivo in contenuti dal vivo (o preregistrati).
Se intendi fare trasmissioni in diretta, o vuoi registrare spettacoli come se fossero dal vivo, avrai bisogno di un mixer.

È disponibile un’ampia gamma di mixer broadcast in base alle dimensioni, scopi e budget economico a disposizione. In generale, i mixer di trasmissione a basso costo utilizzano audio analogico e offrono meno canali.
Le soluzioni più costose spesso includono elementi digitali e audio over IP, insieme a funzionalità più avanzate e potenzialmente più canali.

I mixer radiofonici non devono essere confusi con i loro cugini “mixer da studio o da palco”.
Questi ultimi sono simili agli altri, ma differiscono in alcuni punti cruciali.
Di solito i mixer da studio o da palco si concentrano sui canali mono poiché vengono utilizzati per gestire strumenti e voci, mentre i mixer di trasmissione radio tendono ad avere più ingressi stereo.
Un’altra differenza fondamentale è che i mixer radio disattivano gli altoparlanti locali ogni volta che i canali del microfono sono attivi per evitare il feedback.
Senza questa funzione, è difficile utilizzare un mixer in uno studio di trasmissione dal vivo.

In generale, i mixer broadcast sono più costosi dei mixer da studio o da palco ma sono molto più adatti all’ambiente di uno studio radiofonico.
È anche possibile creare una radio senza un mixer, utilizzando le funzioni dei moderni software di automazione come il Voice Tracking, aggiungendo registrazioni vocali a una programmazione musicale completamente automatizzata, senza la necessità di avere un mixer.

Software di messa in onda

Il sistema di riproduzione in una Radio è più importante di qualsiasi altro componente.
È possibile fare Radio senza un mixer, ma è quasi impossibile farla a tempo pieno, senza un sistema di automazione.

Il ruolo del Playout è quello di memorizzare e riprodurre tutto il contenuto che verrà caricato e programmato sulla tua Radio: jingle, canzoni, pubblicità, programmi e qualsiasi audio che desideri riprodurre!

Ho lavorato con quasi tutti i software di automazione radiofonica ed  una delle soluzioni più innovative, complete e versatili che sostengo/propongo e gestisco oggi è NeRadio, una suite completa per radio, radio visione e TV.

NeRadio ti consente di pianificare anche  i contenuti in modo tale che il sistema possa generare automaticamente i palinsesti in onda, in base al format che desideri, in una determinata ora.
Ti consente di trasmettere show “vivo” in cui controlli il contenuto,  ti assiste indicando ogni elemento prima che tu ne abbia bisogno, o trasmettere 24 ore su 24, 7 giorni su 7, in modo automatico.

Puoi anche utilizzare NeRadio per aggiungere tracce vocali locali o remote.
Ciò ti consente (sia a te che ad altri speakers di tutto il mondo) di andare in onda come se fossi in studio!

Altoparlanti cuffie e microfoni

Sia che tu stia in diretta o stia producendo contenuti preregistrati, ti consigliamo un buon paio di cuffie per consentirti di ascoltare audio e voce. Avrai anche bisogno di cuffie per ogni ospite che contribuirà al tua trasmissione.

Gli altoparlanti in uno studio (spesso chiamati anche “monitor”) vengono utilizzati per consentirti di ascoltare i contenuti senza le cuffie. È importante che il tuo mixer includa una funzione che disattivi gli altoparlanti ogni volta che i cursori del microfono sono “aperti”, poiché senza riceverai feedback dagli altoparlanti in prossimità dei microfoni.
È possibile anche utilizzare un mixer audio che non disattivi gli altoparlanti, ma è necessario spegnerli manualmente ogni volta che si utilizzano i microfoni.

I microfoni ti consentono di aggiungere la voce dal vivo alla Radio tramite il mixer.
Esistono due tipi principali di microfoni: quelli a condensatore – che richiedono che il mixer fornisca “alimentazione phantom” e sono generalmente più sensibili, e quelli dinamici – che non sono alimentati, il che li rende compatibili con la maggior parte dei mixer in vendita.
Sia i microfoni a condensatore che quelli dinamici sono disponibili in un’ampia gamma di opzioni, qualità e costo.

Se decidi di non aver bisogno di un mixer e invece preferisci registrare tutti i contenuti nel software di automazione radiofonica, l’opzione migliore è quella di dotarti di un microfono con auricolare USB di buona qualità.

Altri strumenti utili

Se hai intenzione di trasmettere in diretta, dovrai investire in qualche tipo di segnale luminoso per il tuo studio.

Un computer dedicato – oltre a quello per il Playout – fornisce al conduttore informazioni utili come le ultime notizie, la ricezione dei messaggi, la trasmissione di contenuti estemporanei (ad esempio contributi da YouTube o altro).

Sebbene la maggior parte dell’audio sarà probabilmente memorizzata sul tuo sistema di messa in onda, potresti prendere in considerazione l’aggiunta di ulteriori apparecchiature audio come lettori CD o giradischi.
Assicurati che il mixer abbia ingressi e cursori di riserva prima di ordinare qualsiasi apparecchiatura aggiuntiva.

Un’altra cosa da considerare è l’elaborazione del suono.
Il compito dei processori audio è quello di alterare o migliorare l’audio in modo che il risultato sia impeccabile per chi ascolta.
Potresti utilizzare un semplice compressore/limitatore per impedire che l’audio sia troppo forte oppure potresti optare per un processore multibanda completo che migliori l’audio per sembrare più dinamico.

Se trasmetti sul web, nella suite NeRadio, è già incluso un plug-in di processori audio.
Questo ti consente di emulare il suono di una “grande Radio” senza il pesante investimento nell’elaborazione audio, che hanno le emittenti tradizionali!

Jingle

La tua stazione avrà bisogno di jingle, promozioni, pubblicità e qualsiasi altra cosa tu voglia trasmettere tra una canzone e l’altra. Ovviamente puoi crearli da solo, ma se desideri un’immagine di una Radio professionale, personalmente sostengo, propongo e collaboro con Mediapiù Audiovisivi, a mio parere, veri professionisti e creativi, leader del settore.

 

 

3. Come ascolteranno le persone?

Una volta che la tua Stazione è pronta per il lancio, devi considerare come i tuoi ascoltatori saranno in grado di scoprire, ascoltare e interagire con la tua stazione.

Se stai considerando una Stazione Radio tradizionale in FM o DAB, ovviamente gli ascoltatori saranno in grado di ascoltarti sulle loro radio o autoradio.
Le trasmissioni in FM o DAB richiedono apparecchiature specialistiche e competenze professionali.
Se stai trasmettendo sul web (in esclusiva o in aggiunta a FM/DAB), ci sono una serie di modi entusiasmanti in cui puoi interagire con i tuoi ascoltatori.

Sito web

La soluzione più ovvia è consentire ai visitatori del tuo sito web di poter ascoltare la tua stazione.
Se non disponi di un Sito web, posso aiutarti a creare un’esperienza coinvolgente per i tuoi ascoltatori. Clicca qui

App

Un altro ottimo modo per gli ascoltatori di interagire con la tua Radio è di utilizzare un’App mobile per dispositivi Apple e Android.
Un’App dedicata consentirà ai tuoi ascoltatori di accedere direttamente al tuo servizio dal loro smartphone o tablet, ed è ottimale anche per estendere il tuo brand e la tua immagine.

Altoparlanti intelligenti

Gli altoparlanti intelligenti (come la gamma Amazon Echo) sono diventati rapidamente una parte importante del panorama della web Radio.
Se esegui lo streaming della tua Stazione sul web, puoi creare una skill che abiliterà la tua Radio su oltre 100 milioni di dispositivi abilitati per Alexa!

Ho accumulato decenni di esperienza coprendo ogni aspetto delle trasmissioni radiofoniche e sono qui per aiutarti a realizzare il tuo sogno… lanciare la tua Stazione Radio e guidarti attraverso la tecnologia ed il processo creativo!

Come e Perché avviare una Web Radio Online

Come e Perché avviare una Web Radio Online

L’ascesa di Internet ha cambiato il modo in cui le persone agiscono ed in cui accedono a diversi tipi di servizi.
E lo stesso capita per la Radio.

Il web ha fornito un nuovo modo di fare e ascoltare la Radio, che infatti, si chiama web radio.
devi dotarti Consente all’ascoltatore l’accesso alla musica e alla programmazione semplicemente facendo clic da qualsiasi luogo, purché si disponga di una connessione Internet.

Un’impresa meno burocratica.

Per poter allestire una web radio, devi dotarti di un server per lo streaming audio online, di un computer connesso a Internet e di voci!

Non sono necessari grandi investimenti in apparecchiature e non è necessaria una licenza per trasmettere su una frequenza specifica, come invece accade per la Radio classica.
Tutto ciò di cui hai bisogno è:

e poi iniziare a trasmettere.

Vantaggi di una web Radio per chi ascolta.

…rispetto alle radio tradizionali FM.

  1. La Ascolti Dovunque: per ascoltare una web radio, è sufficiente un dispositivo con una connessione Internet. Questo dispositivo può essere un desktop, un laptop, uno  smartphone o persino una Smart TV!
    A differenza delle radio classiche, quelle web non sono limitate dalla distanza geografica.
  2. L’Accesso è facile:  per ascoltare una radio tradizionale, è necessaria una radio o un’App di sintonizzazione radio sul cellulare ed in quest’ultimo caso, potrebbe essere necessario che il telefono stesso abbia un chip ricevitore FM (cosa non comune!)
    Invece, per ascoltare una web radio, tutto ciò che serve è una connessione Internet su un dispositivo, come accennato in precedenza.
  3. Consumo Minimo di Dati:  per chi è abituato ad ascoltare le web radio, la buona notizia è che il consumo di dati è basso. Questo è particolarmente vero rispetto allo streaming video. Pertanto, gli ascoltatori potranno godersi la loro stazione preferita ovunque si trovino tramite dati mobili o wi-fi.
  4. La Qualità del suono:  su una web radio, il segnale è digitale al 100%.
    Ciò significa che lo streaming non sarà influenzato da problemi di sintonizzazione e altre limitazioni inerenti alla frequenza. Il risultato è un suono più pulito e chiaro che può essere facilmente regolato.

Per coloro che desiderano creare una web radio.

Uno dei vantaggi più interessanti di una web radio è il suo basso costo, dal momento che usare un computer e lo streaming sono sufficienti per ottenere un risultato sorprendente.

Ciò non significa che il sistema utilizzato in una radio online sia completamente diverso dalle stazioni tradizionali.
È possibile unire una Radio tradizionale e una online, occupando entrambe lo stesso spazio fisico.
Una stazione tradizionale non può permettersi di non avere anche una presenza online in questi giorni. La presenza online può potenzialmente aumentare il numero di ascoltatori per una stazione radio tradizionale, poiché la programmazione, che una volta era limitata solo a una regione specifica, non ha più confini se è anche online.
Più ascoltatori, significa più profitto.

A differenza delle Radio tradizionali,  quelle web aprono lo spazio agli annunci visivi, come i banner.
Le previsioni del tempo – ad esempio – possono essere visualizzate in ogni momento, senza bisogno di annuncio.

Non solo, una web Radio consente di trasmettere interviste a personaggi famosi, esperti e altri professionisti, insieme a file musicali, ma l’ascoltatore è libero anche di accedere in qualsiasi momento, a qualsiasi contenuto  attraverso il sistema podcast.

La Radio online è ormai una realtà ben definita!

Il minor costo e la possibilità di adattarsi alle esigenze più disparate, ne fanno uno strumento importante anche per le Stazioni tradizionali in modo che si adattino ai tempi.

Oltre a nutrire lo spirito di innovazione, la web Radio è vista come un modo per rendere il mezzo più democratico, allargando gli orizzonti di ciò che può essere realizzato attraverso la trasmissione di una sola voce.

Grazie a Stazioni online chiunque può trasmettere facilmente messaggi in tutto il mondo.

Sei interessato?  fai clic qui  per avviare subito la tua web Radio!

Migliora il sito web della tua Radio

Migliora il sito web della tua Radio

Come rendere più sicuro il tuo sito web

La sicurezza in Internet non è mai stata così tanto dibattuta come lo è oggi. Proprio per questo, le persone che visitano i siti sono più attente agli avvisi di sicurezza visualizzati sul web, anche quelli discreti e piccoli.

Attualmente, l’avviso più comune che compare sui siti web delle Stazioni Radio si riferisce alla mancanza del certificato SSL, o il famoso “https”.

Quando infatti navighiamo in un sito Web senza SSL, viene visualizzato un messaggio che ci avverte con la frase “non sicuro” sulla barra degli indirizzi del Browser. Avvisa cioè, i visitatori, che tutte le informazioni scambiate tra loro e il sito web potrebbero essere intercettate o addirittura modificate.

Questo è senza dubbio il principale vantaggio che aiuta a proteggere la privacy dei tuoi visitatori. Inoltre, aiuta ad aumentare la credibilità della tua Stazione.

E’ estremamente importante fare attenzione a scritte di questo tipo, ma ancor di più al così detto “fishing”, che sta ad indicare che i dati del sito sono stati compromessi da malintenzionati, i quali cercano di ottenere dati dei visitatori senza il loro consenso.

Pertanto è fondamentale che il Server – che ospita il sito della tua Stazione Radio – metta al primo posto la sicurezza.

Siti web dinamici per Stazioni Radio.

I siti web delle radio non possono (e non devono!) essere statici. Il loro contenuto deve essere necessariamente dinamico, con aggiornamenti frequenti, in modo che gli ascoltatori e i visitatori possano accedervi periodicamente alla ricerca di notizie e di altri contenuti.

Un  sito web flessibile e completamente gestibile è fondamentale, poiché oltre a consentire di aggiungere rapidamente notizie, eventi e omaggi, ad esempio, offre la possibilità di rinnovare la pagina web con pochi clic.

Tramite un sito web flessibile e gestibile è possibile aggiungere e rimuovere moduli: come banner statici o in movimento, post in evidenza, eventi, immagini e molto altro ancora.

Un sito web flessibile e gestibile consente una maggiore interazione con il pubblico, poiché apre spazio per le chat e persino la partecipazione degli ascoltatori ai programmi dal vivo.

Quando crei il sito web della tua stazione radio, assicurati che sia gestibile, affinché tu possa personalizzarlo ed aggiungere contenuti in modo rapido e semplice.

Personalizza il sito della tua Stazione con un aspetto professionale

Uno dei rischi per chi ha un sito web flessibile e gestibile per la sua Stazione Radio è di non prestare molta attenzione al layout grafico. Invece è importante scegliere i colori giusti, specialmente quando si ha a che fare con tinte forti ed accattivanti.

Scegli colori che corrispondano al tuo marchio e, se usi un tono particolarmente forte, alternalo con altri più neutri.

Ma non basta! Il sito web, infatti, deve avere un aspetto pulito, deve essere piacevole per chi lo guarda. Attenzione alla qualità e quantità del contenuto che inserisci nelle pagine, per evitare che diventi troppo prolisso e pesante.

Troppe informazioni costituiscono uno dei problemi principali, perché esse possono confondere il visitatore e rallentare il caricamento del sito; perciò il consiglio è quello di fare attenzione alla quantità, alla dimensione ed alla qualità delle immagini che aggiungi al tuo sito web.

Una cosa da non sottovalutare è la tua presenza nei social network. Non dimenticare di aggiungere, in un punto ben visibile del sito, tutti i pulsanti che richiamino ai social e studia anche la possibilità di posizionare widget alle reti più utilizzate. Questa cosa migliorerà l’interazione tra i visitatori e il tuo sito web, aumentando di conseguenza il tuo pubblico di utenti.

L’interazione con gli ascoltatori è estremamente importante, perché è proprio tramite essa che saprai personalizzare la tua Stazione, anche sulla base dei loro gusti.

Offri loro un’area apposita per esprimere la loro opinione, attraverso bacheche e commenti. Questo mostrerà ai tuoi visitatori che la tua Stazione è attiva e, oltre ad offrirti un feedback su quali modifiche potresti apportare, ti segnalerebbe cosa rafforzare e cosa lasciare così com’è.

Utilizzo delle tecniche SEO nel sito web della tua Stazione Radio

SEO significa ottimizzazione dei motori di ricerca.

In poche parole la SEO descrive una tecnica per ottimizzare un sito web, in modo che venga sempre mostrato nella migliore posizione possibile, all’interno di motori di ricerca come Google, Bing ed altri.

Far apparire il tuo sito web in alto è un lavoro duro, ma porta a risultati sorprendenti. Ora ti mostrerò alcune semplici tecniche che possono essere utilizzate in un buon sito Web di una Radio.

  1. Parole chiave efficienti: scegli le parole chiave che parlino della tua Radio in modo efficiente. Concentrati, pensa al tuo pubblico, immaginando quali tipi di ricerche fanno i tuoi ascoltatori (ed i visitatori su Internet) e prova a trovare le parole chiave che si adattano a quel contesto.
  2. Titolo e descrizione del sito: dedica del tempo a scegliere un titolo e una descrizione per il tuo sito web. Oltre a riassumere rapidamente la tua Stazione, il testo deve essere accattivante tanto da attirare l’attenzione del pubblico attraverso una rapida occhiata.
  3. Contenuti aggiornati e di qualità: i siti con un alto tasso di aggiornamento e che hanno contenuti di qualità guadagnano più punti SEO. Aggiorna, pertanto, il sito web della tua Stazione con notizie, eventi, omaggi e più contenuti possibili, ma di qualità! Aggiornare un sito Web con informazioni inutili, solo per avere qualcosa di nuovo, farà più male che bene.
  4. Referenze:  un criterio importante utilizzato per aumentare il posizionamento del tuo sito sui motori di ricerca è la rilevanza e l’autorità che ha su Internet. Un modo per acquisirle è avere altri siti con link al tuo! Un modo per ottenere questi collegamenti è creare una rete di partner su siti che abbiano lo stesso pubblico della tua Stazione Radio. Un’immagine con un link che parli di te, sulla pagina di un partner, è sempre la benvenuta.

Come tutte le attività, il successo si raggiunge solo dopo duro lavoro e dedizione!

Ecco perché rendere il tuo sito uno strumento secondario, e meno importante di altre forme pubblicitarie, non è una buona strategia per aumentare il tuo pubblico, tanto meno un modo per acquisire ascoltatori fedeli.

Il mondo è più che mai connesso grazie a tantissime nuove tecnologie.

Grazie al sito, qualsiasi ascoltatore – vecchio o nuovo – potrebbe interessarsi maggiormente alla tua Stazione Radio ed accedere al sito per ulteriori informazioni. D’altra parte, un visitatore, una volta atterrato sul tuo sito web tramite una ricerca su Google, potrebbe diventare anche un fedele ascoltatore.

Da ultimo, ma non ultimo, un nuovo potenziale sponsor potrebbe controllare tutte le informazioni, riguardanti la tua Stazione, prima di firmare un contratto commerciale, incluso il tuo sito.

Ecco perché la creazione di un sito web valido e gestibile per la tua Radio è fondamentale e tutto inizia con la scelta di un Webmaster credibile, possibilmente esperto del mondo radiofonico.