10 suggerimenti per l’email marketing

10 suggerimenti per l’email marketing

L’email marketing è lo strumento migliore soprattutto per chi vende on line tramite e-commerce. Aiuta a ricordare alle persone i loro carrelli abbandonati e, se fatto correttamente, può aiutarti a costruire il tuo elenco di iscritti. Ecco i 10 consigli per migliorare questa attività!

1. Personalizza ogni email

È imperativo che tutti i destinatari della tua lista e-mail si sentano speciali e importanti, e quale modo migliore per farlo se non personalizzare le tue e-mail. Le e-mail con un oggetto personalizzato hanno una probabilità del 26% in più di essere aperte rispetto a quelle che non lo hanno.

2. Ottieni il massimo dall’oggetto

La prima cosa che vedranno i tuoi iscritti quando apriranno la loro casella di posta è l’oggetto. Questo è  molto importante per attirare potenziali clienti, quindi non puoi minimizzarne l’importanza. Assicurati che sia semplice, non ingannevole o sospetto, altrimenti le persone cestineranno direttamente le tue e-mail.

E’ meno probabile che le righe dell’oggetto lunghe vengano lette, quindi mantienilo breve e semplice (la lunghezza ottimale è 6-10 parole)

3. Usa le tue email di successo

Può sembrare ovvio, ma se hai un’e-mail con un alto tasso di apertura, ripetila!
Ovviamente qualcosa lì dentro ha attirato le persone, quindi ha senso che tu duplichi la stessa formula.

4. Invia un messaggio e-mail ai nuovi contatti entro 24 ore

La tua finestra di rilevanza è estremamente breve, quindi è imperativo che invii le tue e-mail di benvenuto entro 24 ore dall’acquisizione di un nuovo cliente/utente. Rimanere nella testa delle persone è la chiave per il retargeting dopo che hanno lasciato il tuo sito.
Sfortunatamente, i tempi di attenzione sono brevi, quindi dopo 24 ore è probabile che il tuo sito venga dimenticato.

Assicurati di aver configurato le e-mail automatiche in modo da non dover dedicare più tempo del necessario al loro controllo. Ci vogliono solo pochi minuti per programmare un sistema che invii e-mail per te, ma ore prima che tu debba inviarle da solo.

5. Mantieni la tua email concisa

Nessuno vuole leggere un’email lunga come un romanzo, quindi le email concise arrivano al punto molto più rapidamente di quelle lunghe.
Se un’email deve essere assolutamente lunga, assicurati di suddividerla in paragrafi di lunghezza ragionevole e aggiungi elementi grafici per mantenere l’attenzione delle persone.
Troppe parole sono scoraggianti, ma le immagini no.

6. Includere un pulsante di invito all’azione in ogni e-mail

Ogni email che invii ha un obiettivo, perché non farlo capire a chi lo legge?
Un pulsante di invito all’azione è obbligatorio in ogni email. Che si tratti di incoraggiare le persone a seguirti sui social media, lasciare un commento o recensione sul tuo sito o continuare ad acquistare i tuoi prodotti, è molto utile.

7. Aggiungi pulsanti di condivisione

Nel mondo di oggi, il coinvolgimento dei social media è estremamente importante.
Vuoi che sia facile per le persone trovarti (e, si spera, seguirti)? Assicurati di aggiungere pulsanti di condivisione, per seguirti. Sebbene sia fantastico avere molti follower, è meglio avere persone che condividono i tuoi link.

8. Ottimizza le email per gli smartphone

Il 55% delle e-mail viene aperto su dispositivi mobili. Quindi ha senso che tu ottimizzi le email per smartphone e tablet. Assicurati di ridurre tutte le dimensioni delle immagini in modo che si adattino correttamente allo schermo. Le persone non devono scorrere avanti e indietro i loro schermi per ottenere il succo delle tue e-mail.
È probabile che le persone se ne andranno se dovranno impegnarsi troppo per leggere.

Invia e-mail di prova sia a dispositivi desktop che a dispositivi mobili. In questo modo, puoi vedere come appariranno su entrambi ed evitare errori.

9. Monitorare il coinvolgimento di ogni e-mail

Alcune e-mail funzionano meglio di altre, quindi, perché sprecare il tuo tempo usando strategie che non funzionano? Se monitori il tuo lavoro, puoi scoprire rapidamente quali sono i problemi e risolverli prima di inviare il messaggio successivo.

10. Assicurati che valga la pena leggere il testo di anteprima

Le prime parole della tua e-mail sono estremamente preziose.
Quando le persone decidono se fare clic o meno sul tuo messaggio, guarderanno la riga dell’oggetto e il testo in anteprima. Se uno o entrambi non sono convincenti, è improbabile che lo aprano, assicurati di evidenziare subito il senso della e-mail, altrimenti potresti anche evitare di inviarla.

Aumentare le vendite on line con una buona esperienza di acquisto

Aumentare le vendite on line con una buona esperienza di acquisto

I clienti che trovano facilmente ciò che stanno cercando sono più inclini ad acquistare i tuoi prodotti.

Con l’avvento dello shopping online, del marketing mirato e dell’e-commerce in generale, il processo per fornire un servizio clienti di qualità è cambiato in modo significativo. Ecco alcuni modi su come fornire una buona esperienza al cliente e per aumentare le vendite di e-commerce.

Avere un ottimo addetto alle vendite aiuta!
(anche se si tratta di un bot)

Uno dei motivi per cui molte persone scelgono di fare acquisti in negozi fisici piuttosto che online è la necessità di avere un venditore che guida il loro acquisto.

L’acquisto online, in particolare l’abbigliamento, spesso manca di una opinione critica.
I consumatori hanno bisogno di una spinta per passare dal “pensarci” all’acquisto, ma poiché sempre più aziende integrano l’intelligenza artificiale nelle loro strategie di marketing, questo sta cambiando rapidamente.

La fiducia è importante

Mentre i tuoi clienti stanno per concludere il loro acquisto online, devi farli sentire sicuri. L’aggiunta di recensioni può essere utile, poiché queste possono spingere alla vendita del prodotto e darti l’immagine di fornitore affidabile.

Chiunque utilizzi una piattaforma di e-commerce come Shopify può aggiungere una casella di chat dal vivo all’esperienza di acquisto. I clienti adorano la chat dal vivo perché consente loro di porre domande e ottenere immediatamente una risposta invece di aspettare al telefono.

Check-out: semplificato

La procedura di pagamento ha troppi passaggi? A volte, è meglio diagnosticare questo problema mettendoti nei panni del cliente e annotando i modi in cui puoi semplificare il processo. La tua esperienza di acquisto online richiede un accesso?

Prendi spunto da Apple e utilizza un’opzione di checkout come ospite.

Hai un’opzione che consente al cliente di reinserire automaticamente il proprio indirizzo di consegna come indirizzo di fatturazione?

Questi piccoli passaggi aggiuntivi potrebbero non sembrare molto, ma sono ciò che si frappone tra i tuoi clienti e un acquisto. Anche una barra di avanzamento che guida il cliente attraverso il processo di acquisto può renderlo più propenso a concludere l’acquisto.

 

Mostra i tuoi prodotti

Un altro motivo per cui un cliente può scegliere un negozio fisico rispetto alla tua esperienza di acquisto online?

Vogliono vedere il prodotto prima di acquistarlo.

Questo è il motivo per cui una buona fotografia di prodotto e un buon copywriting possono fare la differenza.
Una descrizione del prodotto formulata male o un video o una foto poco chiari svendono il prodotto e rendono la tua attività inaffidabile.

Usa risorse online per migliorare le tue capacità fotografiche o assumi professionisti che lo facciano per te e assicurati che la scrittura sul tuo sito sia efficace.

 

Up-selling e Cross-selling

Il cross-selling si attua quando vendi ai clienti offerte che integrano gli acquisti che hanno già effettuato.
Ad esempio, quando incoraggi un cliente che ha appena acquistato un nuovo telefono a ricevere contemporaneamente una custodia protettiva.

L’up-selling si attua quando aumenti il ​​valore di un acquisto incoraggiando il cliente ad aggiungere servizi o a comprare un modello più costoso.
Ad esempio, quando qualcuno entra nel tuo negozio di mobili alla ricerca di un comodino e riesci a fargli comprare l’intera camera da letto.

C’è un grande valore nell’upselling o nel cross selling. Far sapere ai clienti che hanno un’opzione da aggiungere al loro acquisto prima che facciano clic su “acquista” può salvarli dal rimorso e aumentare notevolmente le vendite nel processo.

Allo stesso modo, un elenco di articoli suggeriti relativi all’articolo che un cliente sta acquistando costituisce un argomento convincente per ottenere tutto ciò di cui hai bisogno in un unico ordine.

Shopify offre numerosi plug-in per aiutare i fornitori a integrare le opzioni di upsell e cross-sell nel layout del tuo negozio.

Migliora le vendite utilizzando questi trucchi per il servizio clienti sul tuo sito di e-commerce.

Migliorare la fidelizzazione dei clienti con il marketing tramite e-mail e SMS

Migliorare la fidelizzazione dei clienti con il marketing tramite e-mail e SMS

“Fatti nuovi amici ma mantieni i vecchi. Uno è argento, ma l’altro è oro.”

Naturalmente, i brand devono pensare all’acquisizione di nuovi clienti, ma anche i tuoi attuali clienti contano. In effetti, la fidelizzazione di questi ultimi può avere un impatto ancora maggiore sulla crescita rispetto all’acquisizione di nuovi.

Proprio come accade con i vecchi amici, mantenere i clienti esistenti significa restare in contatto con loro. È qui che entrano in gioco gli SMS e l’email marketing per le aziende. Questi canali sono perfettamente adatti al tipo di relazione continua che desideri avere con i tuoi clienti (e sono anche facili da usare!).

Il valore della fidelizzazione del cliente

Gli esperti di marketing dicono che attirare un nuovo cliente costa 5 volte di più rispetto a mantenerne uno che già possiedi. L’esatta differenza di valore in euro varia in base al settore, al prodotto e persino al cliente, ma il 70% dei professionisti del marketing concorda sul fatto che la fidelizzazione è decisamente meno costosa.

Parte del motivo è la disponibilità di un cliente ad acquistare. In qualsiasi momento, un operatore di marketing ha una probabilità dal 60% al 70% di vendere a un cliente esistente, rispetto a una possibilità (dal 5% al ​​20%) di vendere a un nuovo potenziale cliente.

I clienti esistenti spendono circa il 31% in più e hanno il 50% di probabilità in più di provare nuovi prodotti.

Quando tratti con i tuoi attuali clienti, coltivi un senso di lealtà, mantenendo il tuo marchio in cima alle loro menti in modo che quando hanno bisogno dei tuoi prodotti, penseranno a te.

Personalizzare i tuoi messaggi SMS ed e-mail

L’ 80% dei consumatori ha maggiori probabilità di acquistare da aziende che personalizzano le esperienze degli acquirenti e SMS ed e-mail ti offrono molteplici possibilità di personalizzazione.

Puoi segmentare il tuo pubblico e inviare messaggi specifici ai clienti che hanno visualizzato o acquistato determinati prodotti. Puoi persino impostare campagne o flussi “a goccia” in modo che le persone ricevano intere sequenze di messaggi correlati, ciascuno basato su come la persona ha risposto al tuo messaggio precedente.

Le tue campagne SMS ed e-mail possono essere indirizzate a gruppi di clienti, ma per alla persona che riceve il messaggio, sembra che tu stia parlando proprio con lei! Quella sensazione “one to one” è ancora più forte quando puoi tenere traccia dei messaggi con i clienti e pianificare di conseguenza il tuo contatto futuro: via SMS o tramite e-mail, rafforzando le relazioni con loro e mantenendo quelli già acquisiti.

Idee per campagne di marketing via e-mail e SMS per negozi online

La fidelizzazione dei clienti significa anche rendere aggiornati i prodotti.

Meno “ricordare” più “vedere cos’altro abbiamo da offrire”

Gli SMS e l’email marketing offrono molte opportunità per trasmettere questo messaggio.

Prodotti più costosi sono più difficili da vendere rispetto a quelli con un prezzo inferiore. Le persone sono più caute nello spendere grandi somme di denaro e vogliono essere sicure di fare la scelta giusta.

Le campagne e-mail e SMS miste ti consentono di commercializzare questi articoli a prezzi più alti in modo più intenso. Puoi inviare messaggi diversi attraverso ogni canale, offrendo informazioni più approfondite via email e messaggi più personalizzati come – “L’articolo che hai guardato è in saldo!”. Diversificando i metodi di contatto, puoi rimanere connesso all’utente in modo più efficace, mentre è in modalità di ricerca.

L’integrazione di questi messaggi SMS ultra-personali può aiutare i clienti a sentirsi dei VIP, una strategia che può incoraggiare l’acquisto di prodotti ad alto prezzo. Un modo per farlo è creare un gruppo di clienti che ha guardato o acquistato prodotti più costosi, quindi inviare loro offerte esclusive quando prodotti simili sono in vendita.

Le persone non danno il proprio numero di telefono a un brand qualsiasi, ma solo ai loro preferiti in assoluto, motivo per cui dovresti trattare gli abbonati SMS come clienti VIP.

Up selling e Cross selling

Il cross-selling si attua quando vendi ai clienti offerte che integrano gli acquisti che hanno già effettuato. Esempio, quando incoraggi un cliente che ha appena acquistato un nuovo telefono a ricevere contemporaneamente una custodia protettiva.

L’up-selling si attua quando aumenti il ​​valore di un acquisto incoraggiando il cliente ad aggiungere servizi o a comprare un modello più costoso. Esempio, quando qualcuno entra nel tuo negozio di mobili alla ricerca di un comodino e riesci a fargli comprare l’intera camera da letto.

Poiché gli acquisti ripetuti dello stesso prodotto sono meno comuni, il marketing basato sulla fidelizzazione dovrebbe concentrarsi sull’acquisto di altri prodotti.

Ciò non significa inviare agli attuali clienti le stesse email generiche che i nuovi potenziali clienti ricevono (così come i vecchi amici non vogliono che tu parli con loro come se fossero conoscenti!) desiderano che tu utilizzi ciò che di loro conosci per inviare messaggi personali e pertinenti.

Con l’SMS e l’email marketing, puoi utilizzare le informazioni su ciò che le persone hanno acquistato in passato per l’upsell e il cross-sell di nuovi articoli.

Quando un cliente già acquisito effettua un nuovo acquisto, inviagli un messaggio su tale acquisto. Questi messaggi detti transazionali, inviati tramite SMS o e-mail, ti danno l’opportunità di effettuare il cross-sell e l’upselling di prodotti aggiuntivi.

Le e-mail transazionali hanno tassi di apertura dall’80% all’85% , rispetto alle mail di marketing che vanno dal 20% al 25%. Le persone aprono queste mail perché sono entusiaste di ricevere il loro nuovo prodotto, perciò è una grande opportunità per il cross-sell di prodotti che si abbinerebbero a quell’articolo o cavalcare l’onda della spesa per suggerire un articolo con un prezzo più alto.

Messaggi di ispirazione

L’email marketing e gli SMS sono ottimi modi per rinnovare i contatti con i clienti e renderli entusiasti delle tue novità.

La posta elettronica è un’ottima base per una campagna come questa. È visiva: puoi includere molte foto dei tuoi nuovi prodotti.

Quando le persone rispondono a queste e-mail, puoi utilizzare le informazioni su come rispondono per inviare messaggi SMS. Se qualcuno fa clic su una pagina del prodotto, puoi inviare loro un codice coupon per quella categoria di prodotto o per uno correlato. Se qualcuno apre l’email ma non acquista, potrebbe essere preferibile un testo di promemoria.

C’è sempre spazio per la sperimentazione. L’importante è rimanere in contatto, creando nuove ed entusiasmanti opportunità di acquisto per il cliente.

 

Perché non stai usando le 5 I ?

Perché non stai usando le 5 I ?

Perché non utilizzi le “5 I” per il tuo marketing digitale online?

Se non sai cosa sono le 5 I sei nel posto giusto! Credo ancora fermamente in questo modello di marketing. Sebbene abbia più di 10 anni, il concetto rimane valido nell’attuale mercato.

Pronto per saperne di più?

Nel 2007 la società di ricerche di mercato Forrester ha creato l’idea delle 5 I come misura del coinvolgimento.
Le 5 I riguardano il livello totale di coinvolgimento, interazione, intimità e influenza che un individuo ha con un brand specifico nel tempo, al fine di analizzare il coinvolgimento con il marchio stesso.

Utilizzo delle 5 I nel marketing digitale

Mentre molte cose cambiano nel marketing digitale nell’arco di un solo anno, altri concetti, come le 5 I, sono ancora rilevanti. Nel complesso, l’idea delle 5 I dovrebbe essere utilizzata per verificare la propria strategia di marketing digitale esistente.

Interesse

Cosa stai facendo per coinvolgere un cliente con il brand, la tua attività o un’applicazione specifica?
Come stai generando interesse e coinvolgimento?
È importante determinare questi due aspetti, che possono essere misurati con statistiche comuni: come traffico, visualizzazioni di pagina e tempo di permanenza sulla pagina.

Interazione

Diversamente dall’interesse e dal coinvolgimento, quest’area si concentra su azioni specifiche, tipicamente quelle classificate come conversioni di qualche tipo. Un esempio potrebbe essere effettuare un acquisto, iscriversi a una newsletter, seguire una pagina social, commentare un blog o un post e così via.
Questo valore va misurato in base alle metriche di interazione del cliente.

Intimità

Quante emozioni vengono mostrate dal consumatore nelle sue interazioni? Ad esempio, quando viene pubblicato un articolo, questo è scarno e privo di empatia, oppure c’è un significato più grande e più condiviso?
L’intimità dev’essere applicata ad articoli,  post, pagine o qualsiasi tipologia di interazione, con profondità e dovrebbe concentrarsi sulla consapevolezza e sul sentimento del brand.

Influenza

Qual è la probabilità che un consumatore consigli il tuo prodotto o servizio ad altri?
Questo può essere analizzato verificando commenti online, percentuale di condivisione, recensioni o utilizzando sondaggi.

Individualità

Eseguito su base individuale, anziché di gruppo, per fornire un livello di accuratezza più elevato, il coinvolgimento dovrebbe essere focalizzato sull’individuo rispetto al tentativo di impegnarsi con gruppi o comunità più grandi, perché il coinvolgimento è diventato molto più personalizzato. La personalizzazione “generale” non è più considerata qualcosa di speciale. I consumatori vogliono che i brand parlino loro come individui e non come numeri.

“Le 5 I” sono un concetto prezioso, di cui tutti i professionisti del marketing digitale dovrebbero essere consapevoli.
Stai coinvolgendo il tuo pubblico nel modo più giusto possibile?

La massima efficacia produce i maggiori profitti.

Citazioni di web marketing

Citazioni di web marketing

Per ispirarti ad assumere un’altra prospettiva!

“Il miglior marketing, non sembra marketing”
Tom Fishburne

I consumatori sono persone esperte: consapevoli di cosa sia un annuncio, che si tratti di un banner su un sito Web o di una ricerca a pagamento. Il moderno analista di mercato digitale deve trovare modi in cui il marketing sia una conversazione naturale e non un’intrusione.

“Un aspetto essenziale della creatività è non aver paura di fallire”
Edwin Land

Le scelte forti richiedono il fallimento. Il fallimento rende la persona più forte.

“O scrivi qualcosa che valga la pena leggere o fai qualcosa di cui valga la pena scrivere”
Benjamin Franklin

In poche parole, uno dei metodi di marketing più semplici della storia!

“Progetta come se avessi ragione e poi ottimizza come se avessi torto fin dall’inizio”
Jordie van Rijn

Compiere scelte forti, richiede la massima fiducia nelle proprie decisioni. Essere aperti alle critiche e pronti a cambiare velocemente, manterrà quelle scelte funzionanti.

“Voglio fare affari con un’azienda che considera l’invio di e-mail come un privilegio, non come una transazione”
Andrea Mignolo

Parlare ad un potenziale cliente, significa spendere tempo. Avvicinati con rispetto: ti metterà in una posizione migliore fin dall’inizio di qualsiasi interazione.

“Il business ha solo due funzioni: marketing e innovazione”
Milan Kundera

Nel business moderno – indipendentemente dal settore – un’azienda di successo si concentra sull’innovazione e racconta la storia di quell’innovazione. Tutto il resto è semplicemente il risultato di queste azioni.

“Smettila di vendere! Inizia ad aiutare.”
Zig Ziglar

Hai notato come “vendere” sia diventata una parola negativa? Nessuno vuole essere comprato o venduto. Le persone vogliono trovare soluzioni e costruire relazioni. Il tuo lavoro, come brand, consiste nell’educare ed informare. Se lo fai bene, la vendita avviene naturalmente.

“Per continuare a vincere nel marketing su Internet, i tuoi contenuti devono essere più che geniali. Devono dare, alle persone che consumano, la possibilità di diventare una versione migliore di se stessi”
Michelle Stinson Ross

I contenuti di qualità sono un pilastro del Marketing digitale: devono essere pertinenti ed interessanti, ma soprattutto fonte di ispirazione. I tuoi dovrebbero rispondere alla domanda dell’utente “Come migliorerà la mia vita?”

“Rischia e continua a provare! Perché ciò che funziona oggi non funzionerà domani, ma ciò che ha funzionato ieri potrebbe funzionare di nuovo”
Amrita Sahasrabudhe

Una delle poche certezze nel marketing digitale è il cambiamento. Quindi non puoi diventare accomodarti sul presente e fermarti, ma, nonostante tutto, mantieni alto il focus sui successi del passato.

“Uno dei modi migliori per sabotare i tuoi contenuti, consiste nel non legarli ai tuoi obiettivi. Scopri perché stai creando contenuti”
Ellen Gomes

Non limitarti a creare contenuti, tanto per farlo! Ci dev’essere sempre un obiettivo, altrimenti essi saranno insignificanti. Quale azione vuoi che gli utenti mettano in pratica dopo averli letti, visti o ascoltati?

“Non puoi vendere niente, se non dici niente”
Beth Comstock

Il potere della semplicità. Se non puoi dire rapidamente a un utente come cambierà la sua vita o come riuscirà a risolvere un problema, è improbabile che tu possa vendere.

“La gente non compra “quello” che fai, ma compra “il perché” lo fai”
Simon Sinek

Il “perché” è il senso profondo del tuo brand e conta molto di più delle sue caratteristiche e dei vantaggi che proponi. Se il tuo “perché” è convincente, gli utenti rimarranno, per saperne di più.

“Il 90% si fida dei commenti sui social network (anche di estranei). Solo il 15-18% si fida dei brand ”
Danny Brown

Questa citazione rappresenta il potere dell’influenza dei social media. Se la massa sostiene che una cosa sia valida, semplicemente ci si crede, se a dirlo è un brand, invece, ci sarà sempre un pizzico di scetticismo.

“Il contenuto crea Relazioni, le relazioni si basano sulla Fiducia, la fiducia genera Entrate”
Andrew Davis

Il contenuto è la chiave di tutto! È la cosa più importante che devi creare per sviluppare relazioni, senza contenuto è come se tu stessi lanciando freccette ad un bersaglio in movimento.

“Google ti ama solo quando tutti gli altri ti amano per primi!!”
Wendy Piersal

Google classifica i tuoi contenuti in base alle azioni degli altri. Non ti ricompensa semplicemente perché stai usando parole chiave popolari. Ti ricompensa solo se gli utenti leggono, condividono e interagiscono con i tuoi contenuti.

“Dobbiamo smetterla di essere l’interruzione di un’azione a cui le persone sono interessate e diventare invece ciò a cui le persone sono interessate”
Craig Davis

Questa citazione supporta l’idea che affinché il marketing funzioni, deve essere interessante. Non essere l’interruzione di ciò che qualcuno vuole consumare, sii invece consumabile.

“Il marketing non riguarda più le cose che fai, ma la storia che racconti”
Seth Godin

Quando il tuo marchio racconta una grande storia, i consumatori iniziano a fidarsi e ad apprezzarti. Questa risposta emotiva è la chiave per la conversione nel mondo del marketing moderno.