Video per Email Marketing. Tre tipologie da usare

Video per Email Marketing. Tre tipologie da usare

Puoi spendere migliaia di euro in marketing e spot televisivi, ma potrebbero non portare ai risultati eccezionali che potresti raggiungere con l’email marketing!

Quasi il 92% degli adulti utilizza la posta elettronica e il 61% la utilizza quotidianamente.

Non solo la posta elettronica NON è morta, è in realtà un modo efficace e conveniente per raggiungere potenziali clienti.

IL POTERE DELL’EMAIL MARKETING

Gli studi dimostrano che oltre il 66% dei consumatori ha affermato di aver acquistato prodotti visto in un’email ricevuta da un Brand. L’email marketing può aiutare a rendere visibile il tuo marchio a migliaia di potenziali consumatori e clienti.

Arricchisci la tua posta elettronica con potenti contenuti video e sei sulla buona strada per conquistare il mercato globale!

Se sei un marchio di successo, probabilmente lavori instancabilmente per assicurarti che il tuo prodotto sia sempre migliore di quelli lanciati dai tuoi concorrenti.

Ma il tipo di contenuto video che crei fa una differenza significativa nel modo in cui i tuoi spettatori percepiscono il tuo marchio.

Con questo in mente, diamo un’occhiata ai diversi tipi di contenuti video che puoi utilizzare per attirare l’attenzione dei potenziali clienti:

DIVERTENTE

L’umorismo è sempre vincente!

È uno dei metodi migliori per far fare clic sui tuoi contenuti video. Quando un video è divertente, riconoscibile e coinvolgente, i tuoi lettori faranno clic sul pulsante di condivisione senza pensarci due volte!

Puoi usare molti giochi di parole nel contenuto del video e nel titolo. Ma ricorda di non esagerare.

Oltre ai giochi di parole, puoi scegliere i meme più recenti ma assicurati che siano appropriati e pertinenti ai tuoi contenuti video. Altrimenti, potresti finire per allontanare i tuoi clienti.

BREVE

Ciò che distingue i video brevi da quelli lunghi è che non dobbiamo pensare così tanto o concentrarci quando li guardiamo.

Sono brevi, semplici e facili da capire.

Puoi anche condurre esperimenti sociali e condividerli con i tuoi clienti. Quello che intendiamo dire è che le persone AMANO video brevi e coinvolgenti!

ANIMA LE TUE IDEE

Come ad esempio: https://www.youtube.com/channel/UCH6vXjt-BA7QHl0KnfL-7RQ

Ciò che rende questa serie un successo è la durata, che spesso è poco meno di 120 secondi e l’umorismo. Non è necessario possedere un gatto per conoscere gli imbrogli che dovrai fare quando ne avrai uno.

La creazione di una breve serie animata per i tuoi prodotti/servizi può aiutarti a mantenere i tuoi lettori coinvolti e in attesa della tua prossima e-mail!

10 suggerimenti per l’email marketing

10 suggerimenti per l’email marketing

L’email marketing è lo strumento migliore soprattutto per chi vende on line tramite e-commerce. Aiuta a ricordare alle persone i loro carrelli abbandonati e, se fatto correttamente, può aiutarti a costruire il tuo elenco di iscritti. Ecco i 10 consigli per migliorare questa attività!

1. Personalizza ogni email

È imperativo che tutti i destinatari della tua lista e-mail si sentano speciali e importanti, e quale modo migliore per farlo se non personalizzare le tue e-mail. Le e-mail con un oggetto personalizzato hanno una probabilità del 26% in più di essere aperte rispetto a quelle che non lo hanno.

2. Ottieni il massimo dall’oggetto

La prima cosa che vedranno i tuoi iscritti quando apriranno la loro casella di posta è l’oggetto. Questo è  molto importante per attirare potenziali clienti, quindi non puoi minimizzarne l’importanza. Assicurati che sia semplice, non ingannevole o sospetto, altrimenti le persone cestineranno direttamente le tue e-mail.

E’ meno probabile che le righe dell’oggetto lunghe vengano lette, quindi mantienilo breve e semplice (la lunghezza ottimale è 6-10 parole)

3. Usa le tue email di successo

Può sembrare ovvio, ma se hai un’e-mail con un alto tasso di apertura, ripetila!
Ovviamente qualcosa lì dentro ha attirato le persone, quindi ha senso che tu duplichi la stessa formula.

4. Invia un messaggio e-mail ai nuovi contatti entro 24 ore

La tua finestra di rilevanza è estremamente breve, quindi è imperativo che invii le tue e-mail di benvenuto entro 24 ore dall’acquisizione di un nuovo cliente/utente. Rimanere nella testa delle persone è la chiave per il retargeting dopo che hanno lasciato il tuo sito.
Sfortunatamente, i tempi di attenzione sono brevi, quindi dopo 24 ore è probabile che il tuo sito venga dimenticato.

Assicurati di aver configurato le e-mail automatiche in modo da non dover dedicare più tempo del necessario al loro controllo. Ci vogliono solo pochi minuti per programmare un sistema che invii e-mail per te, ma ore prima che tu debba inviarle da solo.

5. Mantieni la tua email concisa

Nessuno vuole leggere un’email lunga come un romanzo, quindi le email concise arrivano al punto molto più rapidamente di quelle lunghe.
Se un’email deve essere assolutamente lunga, assicurati di suddividerla in paragrafi di lunghezza ragionevole e aggiungi elementi grafici per mantenere l’attenzione delle persone.
Troppe parole sono scoraggianti, ma le immagini no.

6. Includere un pulsante di invito all’azione in ogni e-mail

Ogni email che invii ha un obiettivo, perché non farlo capire a chi lo legge?
Un pulsante di invito all’azione è obbligatorio in ogni email. Che si tratti di incoraggiare le persone a seguirti sui social media, lasciare un commento o recensione sul tuo sito o continuare ad acquistare i tuoi prodotti, è molto utile.

7. Aggiungi pulsanti di condivisione

Nel mondo di oggi, il coinvolgimento dei social media è estremamente importante.
Vuoi che sia facile per le persone trovarti (e, si spera, seguirti)? Assicurati di aggiungere pulsanti di condivisione, per seguirti. Sebbene sia fantastico avere molti follower, è meglio avere persone che condividono i tuoi link.

8. Ottimizza le email per gli smartphone

Il 55% delle e-mail viene aperto su dispositivi mobili. Quindi ha senso che tu ottimizzi le email per smartphone e tablet. Assicurati di ridurre tutte le dimensioni delle immagini in modo che si adattino correttamente allo schermo. Le persone non devono scorrere avanti e indietro i loro schermi per ottenere il succo delle tue e-mail.
È probabile che le persone se ne andranno se dovranno impegnarsi troppo per leggere.

Invia e-mail di prova sia a dispositivi desktop che a dispositivi mobili. In questo modo, puoi vedere come appariranno su entrambi ed evitare errori.

9. Monitorare il coinvolgimento di ogni e-mail

Alcune e-mail funzionano meglio di altre, quindi, perché sprecare il tuo tempo usando strategie che non funzionano? Se monitori il tuo lavoro, puoi scoprire rapidamente quali sono i problemi e risolverli prima di inviare il messaggio successivo.

10. Assicurati che valga la pena leggere il testo di anteprima

Le prime parole della tua e-mail sono estremamente preziose.
Quando le persone decidono se fare clic o meno sul tuo messaggio, guarderanno la riga dell’oggetto e il testo in anteprima. Se uno o entrambi non sono convincenti, è improbabile che lo aprano, assicurati di evidenziare subito il senso della e-mail, altrimenti potresti anche evitare di inviarla.